Uroflussometria

L’uroflussometria è un esame urologico funzionale non invasivo che valuta la funzionalità delle basse vie urinarie attraverso la registrazione del flusso minzionale. La procedura è indicata per la diagnosi di quelle condizioni che alterano il normale svuotamento vescicale, quali ipertrofia prostatica benigna, ripetute infezioni delle vie urinarie o vescica neurologica. Inoltre, nei pazienti con ipertrofia prostatica benigna viene eseguita per valutare i miglioramenti dopo l’assunzione di terapia farmacologica o in seguito a chirurgia endoscopica disostruttiva. Il paziente urina all’interno di uno strumento chiamato flussometro, che misura il flusso di urine e lo registra su un tracciato grafico, il quale fornisce informazioni sul volume di urina svuotato e sulla velocità di minzione. L’esame verrà completato con un’ecografia vescicale per la misurazione del residuo post-minzionale, ovvero il volume di urina che rimane in vescica al termine di una minzione spontanea.